Cosa puoi e cosa non puoi indossare ad un matrimonio (per lui)

Dopo aver parlato dei Trend 2018 introdotti dalla Bridal Fashion Week di New York, vogliamo dedicare tutta la nostra attenzione allo sposo.

Ebbene sì, cari sposi, perchè se pensate che l’attenzione degli invitati sarà interamente concentrata sulle vostre dolci metà, vi sbagliate di grosso!

Sebbene oggi le regole in fatto di stile siano ben più permissive e aperte rispetto al passato, siete proprio sicuri di riuscire ad abbinare pochette, cravatta o papillon, calzini, giacca, pantaloni, scarpe senza commettere errori fatali?

Ecco poche e semplici regole da non dimenticare mai, utili sia allo sposo che a tutti gli invitati.

Yes, you can!

Grigio antracite o blu scuro in tinta unita rappresentano quella che possiamo definire la comfort zone dell’abbigliamento da uomo per un matrimonio. Sono di gran lunga i colori perfetti per gli amanti dei grandi classici e solitamente si abbinano ad una semplice ma efficace camicia bianca, calze nere o grigio scuro, cintura nera, scarpe stringate lisce e rigorosamente nere.

Il nero per l’abito è concesso, ma solo in caso di matrimoni di sera, così come il classico smoking. Si tratta di un abbigliamento super raffinato, super elegante e super serale.

Per la pochette è possibile scegliere tra due opzioni:

  • Bianca: a prescindere dal colore della cravatta.
  • Colorata: a patto che non sia identica alla cravatta, ma di un colore presente nella sua fantasia (o viceversa).

Cosa evitare

  1. Il marrone, sia in riferimento all’abito che alle scarpe in quanto non è un colore elegante.
  2. La camicia a maniche corte senza ulteriori specificazione in quanto non servono (orrore!).
  3. Nel caso in cui il matrimonio si sviluppi di sera, è assolutamente sconsigliata la classica camicia azzurra molto più adatta alla mattina o comunque al giorno.
  4. Per concludere, cravatta e camicia non devono mai essere identiche. Provate ad immaginare una cravatta a righe verticali sopra ad una camicia gessata.

Queste sono le regole che ogni uomo dovrebbe conoscere per affrontare la fase di scelta senza lasciarsi cogliere da inutili crisi di panico e chiamare a raccolta tutte le donne della famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *